ITS Machina Lonati Brescia Ateneo della Moda

DAL TURISMO DI MASSA ALL'E-TOURISM

Che il modo di viaggiare e le abitudini delle persone abbiano subito, nel tempo, un’evoluzione è un dato di fatto.Mentre esistono memorie di viaggi avventurosi sin da svariati secoli a.C., il turismo di massa ha origini relativamente recenti e una data ben precisa: il 5 luglio 1841. E un inventore preciso: Thomas Cook, che per primo ebbe l’intuizione di sfruttare le nuove possibilità offerte dal treno e organizzò un viaggio di 11 miglia da Leicester a Loughborough per 570 persone al costo di uno scellino a testa. Il successo fu tale da spingere lo stesso Cook ad organizzare nuovi pacchetti turistici sempre più articolati. E fu così che ebbe origine l’industria turistica per come la conosciamo oggi. Le imprese e, più in generale, tutti gli attori della filiera turistica hanno vissuto notevoli mutazioni, in parte legate all’avvento di sempre più evoluti mezzi di trasporto e sistemi ricettivi, in parte dovute al ruolo dei mass media che hanno radicalmente modificato il modo di porsi verso i clienti e, di conseguenza, la loro percezione del pacchetto turistico e dell’idea di viaggio.

Internet, e in particolar modo i social media, oggi hanno un ruolo determinante sia per quanto riguarda il canale promozionale e quello distributivo del prodotto turistico ma, più in generale, sull’intero scenario competitivo del settore.

Sono sempre più numerosi (e influenti) i provider di servizi che sviluppano il proprio business esclusivamente attraverso internet (pacchetti vacanze, last minute, prenotazioni alberghiere, biglietti aerei, offerte low cost, e così via). Imprese che stanno rendendo sempre meno rilevante il ruolo degli intermediari tradizionali come le agenzie di viaggio, un tempo strumento di relazione fondamentale e passaggio quasi obbligato per ogni tipo di programmazione turistica.

LEGGI LA NOTIZIA COMPLETA CLIKKANDO QUI