ITS Machina Lonati Brescia Ateneo della Moda

Marketing e comunicazione per le imprese di moda

Dizionario di marketing internazionale

Accettazione: Indicatore che misura l'accoglimento di un annuncio pubblicitario da parte del pubblico.
Account: Figura professionale di collegamento tra l’agenzia e il cliente in grado di gestire il budget, curare tutte le fasi del rapporto professionale fino al controllo di quanto prodotto o sviluppato a livello di consulenza.
Account Conflict: Conflitto di interessi generato nel momento in cui un'agenzia gestisce i budget di due aziende concorrenti.
Account Director: Figura professionale responsabile del servizio clienti.
Account Executive Director: Funzionario dell’agenzia pubblicitaria che cura i rapporti con il cliente, interpretandone le esigenze e trasmettendole correttamente all’interno dell’agenzia in modo che il messaggio da creare sia creativamente ma anche qualitativamente conforme agli obiettivi perseguiti dal cliente.
Acorn: Termine utilizzato nelle ricerche di mercato per classificare le aree aree residenziali in base alle tipologie di abitanti.
Acquisto d'Impulso: Acquisto non programmato da parte del consumatore effettuato in seguito alla percezione di uno stimolo.
Action Devices: tecniche di mailing o di telemarketing, volte all'ottenimento di una risposta da parte di un pubblico targetizzato di riferimento.
Address List: Elenco di indirizzi utilizzato per le attività di direct marketing.
Ads (Accertamento Diffusione Stampa): istituto di certificazione che fornisce le statistiche sulla diffusione della carta stampata.
Advertisement (Advertising): Annuncio pubblicitario.
Advertiser: Chi (persona o impresa) che fa pubblicità
Advertising Manager: La figura professionale che in azienda gestisce la pubblicità e tiene i rapporti con l'agenzia pubblicitaria.
Advertising Media: l’insieme dei mezzi di comunicazione utilizzati per fare pubblicità (stampa, televisione, radio, affissioni, cinema).
Affissione: Mezzo pubblicitario tipo manifesto, poster e cartello in spazi esterni
After Sales Service: Servizio di assistenza post vendita
Agenzia di Pubblicità: Agenzia che provvede a pubblicizzare prodotti o servizi per conto dei clienti. Generalmente si occupa dell’ideazione, progettazione e realizzazione dei messaggi anche per quanto concerne lo studio e la pianificazione della diffusione di questi.
AIDA (Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione): requisiti che di norma una buona campagna pubblicitaria deve possedere per considerarsi tale.
Analisi: Azione principale da compiere per la creazione di una strategia di marketing. Per effettuare una buona analisi solitamente ci si avvale di strumenti quali le statistiche, le analisi di segmentazione, le indagini di mercato
Annual Report: Bilancio annuale di un’azienda, con le relazioni degli amministratori. È destinato agli azionisti e a tutti gli interlocutori finanziari. E’ quindi da considerarsi uno strumento di comunicazione molto importante.
Art Buyer: Figura professionale che si occupa del reperimento dei materiali o della ricerca dei luoghi adatti ad effettuare servizi fotografici, secondo linee stilistiche precise, dettate dalla coerenza del messaggio pubblicitario e alla costruzione della immagine del prodotto/servizio.
Art Director: Figura professionale che, nell’ agenzia di pubblicità, spesso lavora in coppia creativa con il copy-writer, traducendo i bisogni del committente in concetti visivi.
Assistant Product Manager: Figura professionale che assiste il Product Manager con compiti operativi. Solitamente si tratta di giovani freschi di studi senza esperienza diretta di marketing.
Audience: Persone che vengono raggiunte da un messaggio pubblicitario o da un’azione di marketing diretto attraverso un mezzo di comunicazione di massa, in un determinato momento.
Audit: Verifica/revisione di una attività.
Auditel: Rilevazione annuale relativa a quantità e tipo di esposizione dei mezzi radiofonici al pubblico.
Banca (Immagini): Ampia scelta di foto (generalmente protette da diritti d’uso) a disposizione nei cataloghi di vari archivi.
Banner: Striscia pubblicitaria posta su un sito Web di dimensione variabile. Il banner riporta un messaggio pubblicitario che può riportare unicamente il nome, logo o immagine dell'azienda inserzionista o di un suo prodotto: cliccando sul banner l'utente arriva sul sito pubblicizzato. La validità del banner si calcola misurando i click through cioè il numero di visitatori che accedono al sito pubblicizzato attraverso il banner stesso.
Bench Marking: Attività di ricerca, apprendimento e realizzazione delle migliori prassi aziendali ottenute confrontando l'esperienza diretta di altre organizzazioni che hanno ottenuto risultati notevoli rispetto all’obiettivo pre-fisatto.
Billboard: Breve spot che precede e segue un programma TV offerto da uno sponsor.
Blind Test: Test in cui diversi prodotti vengono presentati in forma anonima, cioè senza marca, ad un gruppo di potenziali consumatori chiamati a esprimere le loro preferenze. L’obiettivo è quello di ottenere delle informazioni importanti sul prodotto senza l’influenza della notorietà della marca.
Body Copy: Parte scritta di un annuncio pubblicitario, in cui sono descritte le caratteristiche dell'azienda e/o del prodotto presentato.
Brain Storming: Momenti intensivi di dibattito volti a stimolare a livello decisionale proposte e a identificare la soluzione migliore. Si definisce un buon brain storming un’attività in cui viene escluso ogni giudizio critico, viene accettata di ogni forma di proposta con una conseguente produzione di un gran numero di idee da sviluppare.
Brand Name: Nome distintivo del prodotto che viene scelto affinché richiami e suggerisca al consumatore alcune peculiarità del prodotto, sia facile da pronunciare, leggere o ricordare, sia facilmente distinguibile dalle marche concorrenti e che sia facilmente “estensibile” ad altri prodotti da inserire successivamente.
Brand Awareness: Capacità dei consumatori di riconoscere un marchio e di associarlo correttamente a un prodotto, a una linea di prodotti o a un'impresa.
Brand Image: Immagine di marca.
Brand Positioning: Posizione e ruolo di una marca in relazione ai bisogni che intende soddisfare.
Brand Strategy: Tutto ciò che concerne gli aspetti della marca, dalla distribuzione al packaging, e che costituisce parte del piano di marketing.
Break Even Point: Livello di vendite nel momento in cui queste sono esattamente uguali ai costi
Briefing: Incontro volto alla definizione degli aspetti operativi e degli obiettivi di una determinata iniziativa. Durante il brief vengono in genere esposti e discussi i punti fondamentali del documento.
Budget: Risorse finanziare destinate al raggiungimento di un determinato obiettivo.
Business to Business: Attività aziendale di comunicazione rivolta a un'altra impresa e non al consumatore finale.
Campagna: Specifica azione condotta secondo un programma focalizzato su un tipo di prodotto, area di vendita e target definito
Campione: Parte rappresentativa di uno specifica popolazione.
Canale di Distribuzione: Percorso che il bene segue nel passaggio dal produttore al consumatore.
Case History: Caso di buona prassi, preso d’esempio perché da questo è possibile trarre insegnamento.
Check List: Elenchi molto particolareggiati di cose da fare da avere, da commissionare, da controllare ecc. Un controllo di tali attività permette appunto di tenere sotto controllo l’evoluzione del piano lavorativo.
Ciclo di Vita del Prodotto: L’insieme delle fasi che regolano la nascita, lo sviluppo, il raggiungimento della maturità (ovvero la fase di massima affermazione del prodotto sul mercato) e il suo declino.
Claim: Promessa principale fatta al consumatore in campagna di comunicazione.
Competitor: Aziende in concorrenza in uno stesso mercato.
Comunicazione Aziendale: L’insieme di tutti gli strumenti che l’azienda utilizza per presentarsi sul mercato (pubblicità, promozione, relazioni pubbliche, packaging)
Consumer List: Lista di consumatori raggruppati per consumi simili
Controllo di Marketing: Processo che intende verificare la corrispondenza e combinazione dei vari elementi che raggiungano gli obiettivi di mercato pianificati.
Copywriter: chi nell'agenzia crea i testi pubblicitari solitamente in stretto collegamento con l’art director.
Core Customers: Il numero di clienti più importanti per un’azienda
Corporate Image: Importanza dell’azienda in termini di immagine, rapporti con i media e gli opinion leader.
Corporate Identity: La riconoscibilità dell’azienda e/o la sua grafica dell’impresa in tutte le sue attività di comunicazione.
Coupon: Tagliando o cedola di un annuncio promozionale che il consumatore interessato può compilare per ricevere informazioni, per fare un ordine o per chiedere in prova il prodotto. Questo termine si può utilizzare per indicare anche il buono sconto a cui in particolari condizioni e tempi, il consumatore può avere accesso.
Crescita: Fase del ciclo di vita di un prodotto durante la quale il prodotto stesso acquista conoscenza progressiva da parte dei consumatori.
Customer Relationship Management (CRM): E’ la gestione delle relazioni con il cliente, finalizzate alla sua conquista e conservazione Con tale termine si definiscono tutte quelle operazioni di gestione delle operazioni di marketing, aiuto alla vendita, servizio clienti, call center ed help desk.
Customer Care: Equivale alla “cura del cliente”. E’ l’’insieme delle tecniche che consentono l’implementazione della gestione delle relazioni con il cliente stesso per fare in modo che questo raggiunga la piena soddisfazione (Customer Satisfaction).
Customer Satisfaction: Soddisfazione del cliente. Rappresenta l'obiettivo principale dell'azienda orientata al marketing, i cui sforzi tendono allo sviluppo di una relazione di qualità con la clientela e alla sua conseguente fidelizzazione.
Database: Sistema di raccolta dati contenente informazioni relative ad aziende e/o individui a cui destinare una determinata campagna marketing.
Dati Consumer: Indici relativi ai consumatori (il più importante è il Nielsen Consumer Index) forniti alle aziende tramite sottoscrizione di abbonamenti annuali e che permettono all’azienda di tenersi aggiornata sui fatti più rilevanti relativi alle abitudini di consumo di un certo prodotto e dei prodotti della concorrenza.
Dati Interni: Informazioni provenienti dall’azienda stessa attraverso i confronti delle varie attività negli anni precedenti a quelli di interesse
Dati Primari: Informazioni derivanti direttamente dal consumatore raccolte attraverso indagini di mercato.
Dati Retail: Servizi relativi ai consumi (il più importante è il Nielsen Retail Index) che mettono a confronto le aziende concorrenti sui principali indicatori di mercato e cioè quote e distribuzione.
Dati Secondari: Informazioni reperibili da fonti esterne, pubbliche (Uffici di Statistica) e private (associazioni di categoria)
Declino: Fase del ciclo di vita di un prodotto durante la quale progressivamente la domanda del prodotto sul mercato diminuisce.
Direct Line: Numero di telefono diretto dedicato a particolari funzioni (informazioni, spedizioni, assistenza)
Direct Mail: Invio di materiale informativo, promozionale e pubblicitario o di una proposta di vendita fatta dall'azienda, per posta ordinaria al potenziale cliente individuato.
Direct Marketing: Tecnica di marketing utilizzata dall'impresa per comunicare direttamente con singoli utenti (clienti o potenziali tali). Il pubblico in questo caso è ben definito e le risposte che si vogliono ottenere sono verificabili e misurabili. Solitamente si usano strumenti tipo la direct mail, i comunicati radio/televisione, il telefono, il telemarketing.
Direttore Commerciale: Figura professionale che in alcune aziende coordina sia la funzione vendite sia la funzione marketing e ha come interlocutori diretti il direttore marketing e il responsabile vendite.
Direttore Marketing: Dirigente con ruolo decisionale strategico relativo all’azienda. E’ responsabile di tutto il personale del marketing e delle attività sui prodotti. Promuove i piani annuali di marketing che presenta alla direzione generale.
Display: Contenitore (solitamente evidenziato da testo pubblicitario) usato per l'esposizione della merce nelle vetrine o all'interno dei negozi. Il termine viene utilizzato anche a per definire una particolare disposizione della merce agli ipotetici clienti.
Distribuzione: Insieme delle attività di marketing destinate ad una efficace penetrazione del prodotto/servizio sul mercato.
Domanda: Quantità di prodotti/servizi che i consumatori vogliono e possono acquistare in un determinato momento e ad un determinato prezzo.
Dry Test: Proposta di vendita formulata al cliente potenziale prima del reale lancio di un prodotto sul mercato. In questo modo diventa più semplice per l’azienda scegliere il messaggio pubblicitario più efficace ottimizzando la qualità e quantità della campagna pubblicitaria.
E-Business: Insieme delle attività commerciali che possono essere effettuate mediante infrastruttura informatica (vendita, operazioni bancarie, telelavoro..)
E-Commerce: Vendita di un bene/servizio che viene effettuata attraverso una struttura informatica.
Elasticità : Indicatore che permette il riconoscimento dell'entità della variazione della domanda in corrispondenza rispetto ad un cambiamento di prezzo. Se il prezzo cambia ma la domanda non varia ciò significa che la domanda è rigida. Se questa cambia si definisce elastica.
E-mail: Messaggio di posta effettuato attraverso struttura informatica.
Feedback: verifica dei risultati
Fidelizzazione: Tutte le attività di marketing finalizzate a stabilire un rapporto duraturo nel tempo con il consumatore.
Focus Group: Tecnica di rilevazione per la ricerca basata su sulla discussione di un piccolo gruppo di persone invitate a parlare in maniera approfondita di un dato argomento.
Folder: Opuscolo pieghevole promozionale.
Franchising: Formula distributiva in cui il titolare di un marchio cede il proprio marchio, i prodotti e più in generale le proprie conoscenze commerciali ad un intermediario commerciale.
Gadget: Oggetto solitamente omaggio di un’azienda (penne, agende, post -it, ombrelli, calendari ecc.) con espliciti riferimenti all’azienda (marchio, colori).
Gatekeeper: Si tratta degli intermediari che nel processo di creazione artistica compiono un processo di selezione dell'attività creativa, sostenendo e promuovendo un determinato artista/forma artistica. Es. le gallerie d'arte sono dei gatekeeper per gli artisti visivi.
Giornali Murali: Utilizzati all’interno di un’impresa o di un ente, servono per trasmettere notizie brevi.
Guida Nielsen: Strumento di grande utilità per la funzione vendite: permette di controllare la distribuzione dei prodotti/servizi.
Headline: Parte del testo di un annuncio pubblicitario che apre il messaggio e che viene messa in risalto, usando caratteri di stampa diversi e più grandi che permettano di attirare l’attenzione.
Help Desk: Servizio di assistenza tecnica rivolto sia al pubblico interno dell’azienda (help desk interno) che alla clientela esterna all'impresa. E' uno dei campi di applicazione dei call center.
Immagine: Sintesi delle opinioni che il pubblico ha di un'impresa e dei suoi prodotti. Si sviluppa sull’interazione delle relazioni tra pubblico e impresa. E’ solitamente influenzata da diverse variabili come ad esempio la qualità del servizio/prodotto, la pubblicità . Maggiore è forte l’immagine dell’azienda maggiore sarà il potere che questa potrà avere sul consumatore.
Impression: Numero di volte che una pagina web o un banner viene scaricata sul computer dell'utente. Questo indicatore viene utilizzato come parametro base per la pianificazione di una campagna banner.
Indagini Demoscopiche: Ricerche statistiche volte ad accertare opinioni, atteggiamenti e caratteristiche di una determinata popolazione.
Indagini Motivazionali: Analisi volte ad indagare gli aspetti psicologici di una messaggio pubblicitario, il “vissuto”, cioè gli effetti a livello inconscio provocati dalla visione di uno spot televisivo o un’affisssione.
Indagini Qualitative: Analisi destinate a studiare il comportamento individuale del consumatore, cercando di scoprire quali forze lo spingono a sviluppare un determinato atteggiamento verso l'azienda, il prodotto, la comunicazione pubblicitaria e così via.
Indagini Quantitative: Indagini che identificano quante persone adottano un determinato comportamento per mettere in evidenza la dimensione di un fenomeno.
Indicatori: Insieme di dati, fatti e prove che usati per mostrare il raggiungimento di determinati obiettivi a livello aziendale. Ne esistono di diverse categorie (es: di prodotto, di efficienza e di prestazione).
Inquiry: Richiesta di materiale informativo riguardante un determinato prodotto o servizio.
Lay-Out: La disposizione corretta ed appropriata degli elementi che costituiscono una annuncio pubblicitario.
Lead: interesse dimostrato da un ipotetico cliente dopo una campagna promozionale e che può trasformarsi nell’inizio di una trattativa commerciale.
Leve di Marketing: Aspetti ritenuti più importanti nella gestione di un prodotto a livello di marketing- mix. Sono anche dette le quattro “p” del marketing mix (dall’iniziale in inglese) e sono: product (prodotto), price (prezzo), promotion-pubblicity (promozione-pubblicità), point of sale o place (distribuzione).
Lobby: Attività svolte da organizzazioni precise che desiderano fare conoscere agli organi competenti in materia di legge determinati interessi particolari per influenzarne le decisioni.
Localizzazione: Studio dell'esperienza reale degli utenti nel loro vivere quotidiano e nella loro interazione con i prodotti, al fine di registrare e interpretare necessità reali e/o potenziali e definire sulla base di queste il progetto di design.
Loyalty: Termine inglese generico che indica la fedeltà dei propri clienti sia alla marca che al punto vendita.
M
Mailing: Attività di corrispondenza di proposte di vendita o materiale promozionale.
Mailing List: Lista di nominativi di persone o aziende a cui recapitare le proposte di vendita o il materiale promozionale.
Mailing Shot: La singola azione di invio facente parte di una campagna di vendite per corrispondenza.
Marca: Nome, disegno, segno grafico che identifica un prodotto o una linea di prodotti o un'impresa.
Marchio: Parte della marca generalmente grafica come ad esempio un simbolo, un disegno, un colore o un tipo di iscrizione caratteristici.
Market Oriented: Termine con il quale si definisce un’azienda che può impostare la sua attività con un approccio gestionale orientato al marketing.
Marketing: Il Marketing è il processo sociale mediante il quale una persona ottiene ciò che è oggetto dei propri bisogni o desideri, creando e scambiando prodotto e valori con altri (P. Kotler).
Marketing dei Servizi: Attività condotta dalle aziende del settore terziario (trasporti, turismo, servizi assicurativi, servizi bancari).
Marketing Differenziato: Strategia di marketing identificate e definite attraverso una segmentazione del mercato e quindi volte ad essere gestite nella maniera più appropriata a seconda del settore frammentato.
Marketing Manager: Figura professionale che si occupa di tutta una serie di prodotti che per tecnologia produttiva o per mercati di riferimento sono assimilabili. Fornisce inoltre al diretto superiore tutti gli elementi che riguardano l’andamento delle vendite, le proposte di campagne pubblicitarie o piani annuali di marketing.
Marketing Mix: Strategia generale messa in atto per vendere un prodotto, strettamente collegata alla pianificazione globale dell’azienda e in particolare a quelle di marketing, con lo scopo di trovare le vie migliori per raggiungere gli obiettivi prefissati.
Marketing Virale: Insieme di azioni on-line che favoriscono la circolazione spontanea e a catena di messaggi informativi su di un’organizzazione o un prodotto.
Mark-Up: Margine che intercorre tra il prezzo di produzione e quello di vendita finale.
Media: Televisione, radio, stampa, cinema e affissioni.
Mercato: Luogo di incontro fra la domanda di un bene/servizio e la sua offerta.
Mercato di Nicchia: Luogo di incontro tra domanda di un bene/servizio e la sua offerta definito in ambiti e confini specifici.
Mercato Potenziale: Insieme di soggetti che, per ragioni e motivazioni specifiche e definite dagli obiettivi di vendita di un tale prodotto/servizio (età, residenza..) possono essere potenzialmente destinatari dello stesso.
Merchandiser: Figura professionale o organizzazione che si occupa di predisporre l’esposizione e la promozione dei prodotti.
Merchandising: Attività volte alla promozione delle vendite di un determinato prodotto. Sono ad esempio attività di merchandising l’applicazione di sconti, l’utilizzo di un certo packaging, l’offerta speciale.
Missione: Obiettivi guida che una azienda si prefigge e che persegue attraverso le proprie attività di marketing
Nielsen (AC): Multinazionale americana leader mondiale nel mercato dell’informazione per le aziende. E’ in grado di fornire alle aziende notizie riguardo l’andamento dei prodotti, analisi di settore, sui consumatori e molto altro.
Newsgroup: Gruppi di discussione che si incontrano solitamente su una piattaforma informatizzata e scambiano opinioni lasciando messaggi su argomenti di interesse comune.
Newsletter: Pubblicazione, in genere breve, che riporta notizie scritte in maniera sintetica. Può essere distribuita sia in forma cartacea che tramite l’invio elettronico utilizzando la piattaforma informatica. Può essere destinata ad un pubblico determinato e per particolari esigenze.
Nicchia di Mercato: Gruppo di acquirenti che per caratteristiche comuni sono considerati destinatari diretti su cui le piccole e medie imprese concentrano i loro sforzi differenziando il più possibile il prodotto.
One to One: Strategia di marketing secondo la quale ogni cliente deve essere trattato in modo differente al fine di avere clienti soddisfatti e che siano redditizi per l’azienda. Il concetto è però molto utopico e di difficile attuazione soprattutto per le medie-grandi imprese.
Offerta: Complesso di prodotti/servizi che vengono messi in vendita su un mercato a un determinato prezzo.
Operazione a Premi: Azione promozionale che prevede la consegna di premi a tutti coloro che compiono una certa azione.
Osservazione Etnografica: Metodo qualitativo basato sull'osservazione dei comportamenti dell'utente, che consente di costruire narrazioni finalizzate a spiegare l'esperienza delle persone con le cose, ovvero con il sistema funzionale dei manufatti e con il sistema simbolico dei valori.
Outbound: Insieme delle telefonate in uscita da un call center.
Outsourcing: Assegnazione di alcune attività gestionali ad imprese esterne per concentrare le proprie risorse su altre tipologie di attività a maggior valore aggiunto.
Packaging: è la confezione, il biglietto da visita con cui si presenta il prodotto. Deve essere accattivante in modo da invogliare l’acquirente a scegliere quel prodotto rispetto ad un altro. Deve inoltre essere descrittivo in modo che il cliente possa trarvi il maggior numero di informazioni possibili.
Panel: Campione rappresentativo di persone in un sondaggio
Pay-Off: Frase conclusiva di un annuncio pubblicitario.
Piano di Marketing: Processo di analisi del mercato in cui opera l’azienda, la selezione delle opportunità di mercato, la scelta delle strategie più opportune per il raggiungimento degli obiettivi prefissati e la messa a punto di un efficace marketing mix.
Piggy-Back: l’aggancio di un prezzo di un prodotto ad un altro prezzo già esistente per lo stesso prodotto e magari più rilevante sul mercato.
Posizionamento: Definizione dell’offerta e dell’immagine di un’impresa in modo tale che questa possa occupare una posizione rilevante distinta ed apprezzata sul mercato.
Promozione Vendite: Insieme delle attività volte ad invogliare il cliente all’acquisto di un determinato bene/servizio.
Prospect Target: Con questo termine si indica il potenziale cliente.
Public Affaire: Settore dell’impresa che si occupa di rappresentarne gli interessi e punti di vista nei confronti di tutti gli enti istituzionali e legiferanti nonché con le associazioni di settore specializzato e quelle industriali.
Public Relation: Relazioni pubbliche, tutte le attività di comunicazione dell'impresa, finalizzate all’ottenimento di una visibilità maggiore e funzionale sul mercato.
Pull: Strategia dell'azienda volta ad attirare sempre più consumatori sul punto di vendita.
Push: Strategia dell'azienda per spingere il proprio prodotto attraverso i canali distributivi. È il contrario di una strategia cosiddetta di pull.
Quota di Mercato: L’ammontare delle vendite del prodotto espresso in percentuale sulle vendite complessive del mercato
Qualita’ : E’ uno dei parametri che deve avere il prodotto. Va messo a confronto con quella dei prodotti della concorrenza. Il concetto di qualità viene esaminato a livello merceologico, a livello commerciale e a seconda di come questo parametro viene percepito sul mercato
Redemption: Risultato di un’operazione promozionale o di vendita.
Rete di Vendita: E’ la struttura aziendale sulla quale si basa il personale d’azienda per il contatto diretto con la clientela attuale e potenziale.
Ricerche di Marketing: L’insieme di raccolta dati ed evidenze che le aziende utilizzano per aumentare la conoscenza dell’ambiente intorno a sé ed implementare le proprie strategie nell’ottica di un miglioramento qualitativo quantitativo. Una buona ricerca di mercato può risolvere molti problemi legati al marketing. Generalmente vengono strutturate su differenti tipologie: ricerche sulla pubblicità, di settore, sui prodotti, di vendita.
Ricerche Qualitative: Tipologie di ricerche che approfondiscono gli aspetti intrinseci del prodotto, indagano le motivazioni alla base di un acquisto e analizzano le risposte ai test di assaggio con gruppi ristretti di consumatori,
Ricerche Quantitative: Tipologie di ricerche che misurano il fenomeno osservato e indagano le potenzialità di un mercato, o misurano la quota di mercato di un determinato prodotto o forniscono informazioni sui prezzi.
Sample: E’ il campione omaggio, cioè una miniconfezione del prodotto dato in omaggio ad un potenziale cliente per fidelizzarlo ad un eventuale acquisto. Assolve ad una triplice funzione: è gratificante per il cliente che lo riceve in omaggio, è informativo per la pubblicità che accompagna il campione stesso e dà la possibilità al cliente di provare il prodotto senza impegnarsi nell’acquisto.
Segmentazione del Mercato: Frazionamento di un mercato ampio che attraverso una selezione basata su parametri diversificati volge all’ottenimento di una porzione dello stesso.
Scelta Distributiva: Insieme dei parametri decisionali che un’azienda adotta nella scelta della sua politica distributiva. Generalmente tiene in considerazione le caratteristiche del mercato di riferimento, quelle del prodotto, l’organizzazione della vendita, il prezzo unitario del prodotto , la sua deperibilità (tempi di invecchiamento del prodotto) e la gestione logistica dell’eventuale magazzino
Sell-In: Logica finalizzata a studiare i metodi, le tecniche e gli strumenti di vendita per favorire l’ingresso del prodotto industriale nello scaffale del punto di vendita. Una volta che il venditore industriale è riuscito ad ottenere ciò, il problema di far uscire le merci dal punto di vendita è del tutto traslato sul distributore.
Sell-Out: Insieme di attività indirizzate alla vendita dei prodotti dai dettaglianti ai clienti finali.
Sales Force Automation (SFA): Sistemi informatici che supportano il mondo pre e post vendita come per esempio il controllo dell’inventario, quello dei processi di vendita. Soluzioni che supportano il mondo delle vendite (pre e post vendita), tramite software specifici (Sales automation software). L’insieme di queste informazioni può essere analizzato per conoscere trend e andamenti delle vendite.
Sconti: Modifica del prezzo di vendita di un prodotto in funzione delle condizioni che si vengono a verificare durante la trattativa di vendita
Sistema Informativo di Marketing: Struttura di persone, procedure e attrezzature che si propone di riunire, selezionare, analizzare, valutare e distribuire in tempo utile informazioni pertinenti e valide, provenienti da fonti interne ed esterne all’impresa e destinate a fungere da base alle decisioni di marketing (Kotler 1990). Il sistema informativo di marketing è generalmente composto da cinque elementi: hardware, software, le informazioni, le procedure e il personale.
Sponsorizzazioni: Finanziamento o supporto di altro genere, che uno sponsor garantisce ad un prodotto al fine di associare la propria immagine a quel determinato evento o attività o prodotto. E’ una strategia di comunicazione.
Stakeholder: Insieme dei soggetti che hanno un interesse nei confronti di un'organizzazione e che con il loro comportamento possono influenzarne l'attività.
Target: Obiettivo che si vuole raggiungere attraverso una determinata campagna.
Target Marketing: Azioni di selezione del mercato per una sua segmentazione
Trade: Commercio
Ufficio Stampa: Organo aziendale preposto ai rapporti con la stampa. Invia materiali informativi di base alla stampa, prepara ed invia i comunicati stampa (per tutti gli eventi) con lo scopo di garantire la corretta rappresentazione dell’immagine aziendale nel proprio pubblico di riferimento.