Realizzato con il sostegno di Unione europea

CHRISTIAN DIOR: DESIGNER OF DREAMS

Da sempre Febbraio è uno dei mesi più movimentati, dinamici e veloci per il mondo della moda. I brand, infatti, presentano le loro collezioni Autunno/Inverno e vengono svelate tendenze e innovazioni.

Febbraio 2019, di certo possiamo dire che ha regalato molte soprese ai seguaci del fashion, sia belle che brutte.

I corsi associati

Marketing

e comunicazione

per le imprese di moda

La scomparsa del Kaiser della Moda, Karl Lagerfeld, Direttore Creativo di Chanel, Fendi e della sua omonima linea, è stata la notizia che ha sconvolto più di ogni altra questo inverno.
Il settore moda ha così perso uno dei pilastri fondamentali della sua storia.

“Sono una persona alla moda, e la moda non riguarda solo gli abiti, ma ogni genere di cambiamento”.

Il mondo della moda, oggi, è sempre in evoluzione: cambiano gli ideali e gli stili di vita, ma ogni brand cerca sempre di prestare fede alle proprie origini.

Nascono così mostre, installazionilinee e, persino intere collezioni, dedicate al ricordo del proprio fondatore, dei propri capi iconici e del proprio stile
Non sono più soltanto i designer a voler ricordare i propri predecessori, ormai. Sempre più, infatti, istituzioni ed intere nazioni, prima tra tutte il Regno Unito, si occupano di onorare e celebrare la memoria di icone di stile che hanno fatto la storia


Nella foto, la sfilata in memoria di Gianni Versace, nel 2018.

Agli inizi del mese di Febbraio, il Regno Unito quindi ha voluto omaggiare uno stilista francese, il quale in diverse occasioni, ha espresso e ricordato il proprio amore verso questa nazione: Christian Dior.

Il Victoria & Albert Museum di Londra ha annunciato una mostra dedicata alla Maison: "Christian Dior: Designer of Dreams", che si ispira alll’esposizione tenutasi a Parigi nell’anniversario dei settant’anni del brand francese.

La mostra rimarrà aperta fino al 14 luglio 2019 e sta riscuotendo un successo tale che i biglietti stanno letteralmente andando a ruba!

Per il Victoria and Albert Museum sarà una delle più grandi mostre dedicate ad uno stilista, insieme a "Savage Beauty", del 2015, esposizione dedicata ad Alexander McQueen, designer britannico scomparso nel 2010.


Nella foto, uno scatto della mostra dedicata a McQueen, tenutasi proprio al V&A Museum nel 2015.

Le sale del museo ospiteranno 500 pezzi del brand francese partendo dagli inizi, nel 1947, fino ad arrivare ad oggi, creando un percorso che mostri più di settant’anni di storia caratterizzata dalla molteplicità delle creazioni dei sei direttori creativi, che seguirono Christian Dior: Yves Saint Laurent (1957-1960), Marc Bohan (1960-1986), Gianfranco Ferrè (1987-1997), John Galliano (1997-2011), Raf Simons (2012-2015) e Maria Grazia Chiuri (dal 2016).


Nella foto, una creazione di Maria Grazia Chiuri del 2017 che è visibile al V&A Museum.

Se in programma avete un viaggio a Londra, questa esposizione è da segnare nella lista di “cose da vedere”!

Londra, infatti, è una delle quattro capitali della moda e, come tale, non si tira mai indietro quando si tratta di celebrare il mondo fashion.


Marta Grignani
II anno del percorso di Marketing e Comunicazione per le Imprese di Moda

Condividi su: