Realizzato con il sostegno di Unione europea

LADY GAGA, LA MUSICA E LA MODA

Cos’hanno veramente in comune la moda e la musica?

La creazione di pezzi unici in grado di emozionare il pubblico, sia attraverso gli occhi sia attraverso il suono. Ciò che nasce dalla loro unione è uno spettacolo.

Del resto hanno sempre avuto un contatto, anche se non esplicito. A partire dal legame tra Vivienne Westwood e i Sex Pistols e proseguendo poi negli anni.

I corsi associati

Marketing

e comunicazione

per le imprese di moda

Nicola Formichetti, nato in Giappone nel 1977, ex direttore artistico di Mugler e da poco di Diesel, ora si dedica interamente al suo brand con sede a New York: Nicopanda. Ma non solo, ha collaborato per anni con l’artista dallo stile estroso Lady Gaga.

La loro amicizia, oltre a essere un rapporto di lavoro molto stretto, è stata segnata dalla sintonia delle due menti, entrambi personaggi stravolgenti.

Nella foto, Lady Gaga e Nicola Formichetti

 

 

Storico, ad esempio, l’abito di carne indossato da Gaga agli MTV Video Music Awards 2010.

Formichetti ha contribuito a suggerirle i nomi più stravaganti della moda come Alexander McQueen, e ancora artisti di origine giapponese come Atsuko Kudo con i suoi vestiti in Latex o l’olandese Bart Hess con le sue creazioni in slime, oltre che a Heidi Slimane che le scattò le foto per The Fame Monster.

Alexander McQueen ha avuto un ruolo importante nella carriera di Lady Gaga: è stato uno dei primi stilisti a credere realmente nel talento della cantante e a essere disposto a esaudire tutti i suoi desideri in fatto di abiti fuori dall’ordinario.

Nella foto, Lady Gaga vestita in latex durante un incontro con la Regina Elisabetta

Inoltre Gaga debuttò come modella in occasione del salone di Thierry Mugler a Parigi nel marzo del 2011. In quell’occasione, la cantante, indossò articoli della collezione d’abbigliamento di Nicola Formichetti.

Tom Ford per presentare la collezione ready to wear SS 2016 propose un video musicale con la cantante che ballava insieme ai modelli mentre cantava “I want your love”, hit degli anni ’80 di Nile Rodgers, in una sorta di presentazione-sfilata: uno scambio tra moda e musica, con al centro dell’attenzione proprio Miss Germanotta.

Eletta poi più recentemente figura principale per la campagna pubblicitaria di Tudor nel 2017, in cui due versioni di Gaga opposte sono riprese mentre si sfidano al pianoforte: ecco chel’icona pop diventa testimonial.

Guarda il video del commercial per Tudor Watches

Chi sarebbe Lady Gaga se non avesse avuto uno stile eccentrico?

L’amicizia con Donatella Versace, invece, le porta a collaborare per il Born This Way Ball e all’Artpop Ball. Una canzone intitolata Donatella, presente nell’album Artpop, è stata ufficialmente dedicata alla stilista.

Chi sarebbe Lady Gaga se non avesse avuto uno stile eccentrico? Probabilmente non avrebbe raggiunto la popolarità che ha conquistato, grazie agli outfit sempre ricercati e esuberanti è diventata la cantante che tutti conosciamo oggi, e spesso si è fatta apprezzare dal suo seguito proprio per questo motivo.

Nella foto, Lady Gaga in Bart Hess

Il suo personaggio è tra i più fluidi del mondo della musica pop tanto che, in pochi anni, è riuscita a conquistare il titolo di fashion icon. I suoi look sono diventati cult, sono stati apprezzati e criticati, nonostante si sia trattato, nella maggior parte dei casi, di rappresentazioni di uno stile accentuato al massimo per esaltare la propria figura artistica e i messaggi contenuti nella sua musica.

La Haus of Gaga, un team di artisti scelti dalla cantante stessa, ha il merito di essere responsabile della creazione di molti dei suoi vestiti, accessori, pettinature e addirittura scenografie.

Nella foto, Lady Gaga con due ballerini durante una performance

Lady Gaga ha dichiarato:

“Credo che la moda e la musica vadano di pari passo e così dovrebbero. È il lavoro dell’artista creare l’immaginario che armonizza la musica.”

Questa è solamente una parte di lei, una delle moltissime sfaccettature che la rappresentano.
Negli anni è stata promotrice di numerosi stili e tendenze, creando veri e propri cambi nel mondo della moda, forti di caricature ed esasperazioni con l’obiettivo di regalare una parte di sè.

L'attuale stylist personale, Brandon Maxwell, ex assistente di Nicola Formichetti, ha dato allo stile di Gaga un tocco di sensualità; inoltre la cantante reduce dal successo di A star is born, ora porta uno stile “casual”.

Chissà che il futuro non riservi delle sorprese, dato l’annunciato ritorno alla possibile collaborazione con Formichetti.

Nella foto, Lady Gaga durante uno shooting fotografico
 

Lara Mingotti
I anno del percorso di Marketing e Comunicazione per le Imprese di Moda

Condividi su: