Realizzato con il sostegno di Unione europea

CLAB SNEAKERS: SUPPORT YOUR LOCAL ENTREPRENEURS

Clab Sneakers è un duo bresciano composto da Andrea Billella e Claudio Lamperti e, grazie a questa intervista, potrete scoprire cosa hanno in programma!

• Mi raccontate un po’ la storia del brand?

Clab è, molto semplicemente, l’acronimo dei nostri nomi, e nasce da un’idea del 2018, concretizzata l’anno dopo, ovvero quest’anno.
Nasce dalla nostra passione comune per le sneakers, perché volevamo un progetto che rendesse concreta la nostra dedizione per questo tipo di scarpa.


• Come funziona il mercato delle sneakers a Brescia?

Così come nel resto d’Italia, e ormai in tutto il mondo, il fenomeno delle sneakers sta impazzando tra le persone di tutte le età, giovani ed adulti. Basti pensare ad una serata come il Met Gala, dove Serena Williams si è presentata con ai piedi un paio di Off White x Nike Air Force One.
Intorno a questo mondo si sviluppa ovviamente tutto ciò che gira attorno al mercato delle sneakers, ed è proprio qui che ci andiamo a posizionare con Clab: la calzatura in questione non è più concepita come una semplice scarpa da ginnastica, ma diventa un’icona dell’abbigliamento, che richiede servizi particolari come la cura o la personalizzazione.
La customizzazione è, infatti, diventata una componente essenziale di questo mercato, in quanto il consumatore è sempre più portato a cercare di avere la sneaker più esclusiva.

Nell'immagine di copertina, Adidas personalizzata da Claudio Lamperti, uno dei due soci di Clab Sneakers

I corsi associati

Marketing

e comunicazione

per le imprese di moda

• Ma parliamo un po’ del vostro lavoro. Che servizi offrite con Clab Sneakers?

I due macro servizi che offriamo sono il lavaggio e la customizzazione.
Clab offre lavaggi, sia semplici che completi, La pulizia semplice riguarda la tomaia e l’intersuola, a cui vengono sempre aggiunti spray antibatterico e profumo. Nel lavaggio completo, invece, la scarpa viene lavata totalmente, quindi tomaia, lacci, suola, intersuola, tutto l’interno della scarpa, e anche qui sono compresi antibatterico, profumo, e su richiesta anche il repellente anti acqua, per rendere la sneaker waterproof ed antipolvere. Per quanto riguarda la cura della sneaker offriamo anche lo sbiancamento delle suole con un’apposita procedura.
La customizzazione, invece, comprende i ritocchi, che possono essere, anche in questo caso, semplici oppure personalizzazioni più complesse.

Photo by Xavier Teo on Unsplash

• Come organizzate il lavoro, ovvero: chi fa cosa?

Della parte del custom me ne occupo io, Claudio, aiutato sicuramente dal mio percorso al liceo artistico, con cui ho potuto alimentare sia le mie conoscenze, sia la manualità.
Prima di arrivare al progetto di personalizzare le sneakers ho lavorato in più ambiti, partendo dal disegno tradizionale carta e penna, per arrivare ai graffiti, la parte più underground della mia arte, provando anche a lavorare sui tatuaggi, per poi approdare oggi a questo esperimento sulla pelle delle scarpe.
Abbiamo subito sicuramente tante influenze da molti brand importanti, tanto quanto dagli artisti provenienti dall’ambito street ed underground.
Così abbiamo iniziato a sperimentare in questo campo nel quale non ci eravamo mai immersi prima: per arrivare agli ottimi risultati che vedete oggi, infatti, abbiamo rovinato un sacco di nostre scarpe!

Della parte della laundry, invece, me ne occupo io, Andrea. Per quanto riguarda il mio percorso di studi posso dirvi che ho fatto tutt’altro, ma ho sempre avuto una passione innata per le scarpe in generale. Credo che tutto sia iniziato con le scarpe da calcio, per le quali sono sempre stato molto puntiglioso: le pulivo dopo ogni allenamento e partita, e usavo sempre i prodotti più adatti, fino a quando non ho iniziato a farlo anche con tutte le altre scarpe che acquistavo.
Questo fino a quando la mia compagna ha deciso di regalarmi il kit di Jason Markk, con una spazzolina ed un prodotto per lavare le scarpe. Da lì è nata tutta la passione, approfondita attraverso i ore e ore di video e di interviste.

Nella foto, una snekers Valentino prima e dopo la cura di Andrea Billella: come nuova!

• Avete qualche novità che bolle in pentola?

Più che vendere prodotti su richiesta, ci piacerebbe fare qualcosa di nostro e vendere qualcosa di unico, cercando di colpire con le nostre idee, non con quelle degli altri. In buona sostanza, ci piacerebbe presentare un prodotto 100% nostro
L’idea di partenza è quella di sviluppare il progetto online, quindi tramite siti web e social network, per poi magari un giorno aprire una sede fisica.

La nostra idea è quella di conciliare una sneaker laundry, quindi un luogo in cui si può ottenere una completa pulizia della propria scarpa, un servizio di customizzazione ed un punto di incontro, dove fermarsi per bere un caffè, lavorare al computer o fare colazione.

Nella foto, il logo di Clab Sneakers

• Collaborazioni: cosa avete in progetto? E quali sognate?

Abbiamo dei progetti molto validi in corso che si svilupperanno a breve, nel giro di pochi mesi.
Tra questi, una collaborazione con un negozio che sta aprendo a San Teodoro, in Sardegna, più altri progetti in ballo nel bresciano, o comunque nel territorio lombardo.
Lavoreremo con un nostro caro amico, il proprietario di #Mood, un brand di moda.
Il nostro progetto “dei sogni” è quello di collaborare con chi è già sul mercato, specialmente per quanto riguarda la personalizzazione, con brand come Jason Markk, Angelus Paint, Reshoev8er e Terrago Sneakers Care.

Nell'immagine, una customizzazione fatta dai ragazzi di Clab Sneakers in occasione di San Valentino

• Avete qualche evento in programma?

Con l’arrivo dell’estate ci saranno dei progetti importanti, specialmente per farci conoscere.
Saremo certamente in giro per la città, per presentare la nostra idea, conosciuta da chi fa già parte del settore, ma che non è ancora esplosa in Italia, anche perché attualmente si contano sulle dita di una mano i negozi che si occupano sia customizzazioni che di cura della sneaker.


• Mercato: di nicchia oppure pensate in grande? Dove vorreste arrivare?

Ci piacerebbe ampliare il mercato, ma ciò che vorremmo veramente è portare il brand ad essere importante: vogliamo che le persone desiderino la scarpa di Clab, non semplicemente quella customizzata da Clab.

Nella foto, una customizzazione della Nike Air Force fatto dai ragazzi di Clab Sneakers

Detto questo, se avete piacere di fare altre domande ai ragazzi di Clab Sneakers potete trovarli attraverso i loro profili social, sia su Instagram che su FacebookE non dimenticatevi mai: support your local entrepreneurs.

Benedetta Venieri
I anno del percorso di Marketing e Comunicazione per le Imprese di Moda

Condividi su:


Warning: file_get_contents(https://www.bandiere.it/policy/footer.php?json=%7B%22baseurl%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.bandiere.it%5C%2F%22%2C%22domain%22%3A%22.itsmachinalonati.it%22%2C%22lingua%22%3A%22it%22%2C%22panelTogglePosition%22%3A%22right%22%2C%22unsetDefault%22%3A%22allowed%22%2C%22url_cp%22%3A%22https%3A%5C%2F%5C%2Fwww.itsmachinalonati.it%5C%2Fprivacy-cookie-policy%22%2C%22Statistiche%22%3A%7B%22enabled%22%3A1%2C%22label%22%3A%22Statistiche%22%2C%22anal_yn%22%3A%220%22%2C%22anal_ga_yn%22%3A%221%22%2C%22anal_id%22%3A%22UA-60912120-1%22%2C%22shiny_yn%22%3A%220%22%2C%22shiny_id%22%3A%22%22%2C%22yandex_yn%22%3A%220%22%2C%22yandex_id%22%3A%22%22%2C%22hotjar_yn%22%3A%220%22%2C%22hotjar_id%22%3A%22-%22%7D%2C%22Zendesk%22%3A%7B%22enabled%22%3A0%2C%22label%22%3A%22Zendesk+Chat%22%7D%2C%22Marketing%22%3A%7B%22enabled%22%3A0%2C%22label%22%3A%22Marketing+%5C%2F+Conversioni%22%2C%22fbpixel_yn%22%3A%221%22%2C%22fbpixel_id%22%3A%221799204616978471%22%2C%22g_remark_yn%22%3A%221%22%2C%22g_remark_id%22%3A%22965292407%22%7D in /var/www/domains/itsmachinalonati.it/www/include/RenderingEngine.php(1222) : eval()'d code on line 622